Il cotone benedetto
Un gesto che si è conservato negli anni.

Il gesto spontaneo, di asciugare le lacrime di Maria con fazzoletti e batuffoli di cotone, durante i quattro giorni della Lacrimazione della Madonna, e di toccare il quadretto prodigioso con un po’ di cotone anche dopo, quando ormai il quadretto non piangeva più, è divenuto ormai rito che si ripete periodicamente in Santuario. I gesti di allora si sono dilatati nel tempo.
Ogni anno, la domenica che precede l’anniversario del prodigio della lacrimazione, si benedice il cotone e, aperta la teca che custodisce il quadretto, si poggia il cotone sull’immagine, cos’ come avveniva nel 1953.
Il pellegrino che arriva in Santuario, riparte poi portando una piccola “reliquia”: una immaginetta con il cotone benedetto che ha toccato il quadretto. Spesso queste “reliquie”, sono arrivate a persone ammalate e l'accoglienza di fede di questo piccolo segno di Maria ha fatto registrare “grazie straordinarie”, come avveniva durante i giorni della lacrimazione.
Come ci ricorda il Vangelo: “E dovunque giungeva, in villaggi o città o campagne, ponevano i malati nelle piazze e lo pregavano di potergli toccare almeno la frangia del mantello; e quanti lo toccavano guarivano” (Mc 6,56).

È possibile richiedere l’immaginetta per se stessi o per i propri cari, tramite i nostri contatti.

Condividi Condividi su Facebook
L'agenda di oggi
mercoledì 23 agosto 2017
07:30 Santa Messa Cappella SS.mo - Basilica
08:00 Santa Messa Oratorio di Via degli Orti
08:30 Santa Messa Cappella SS.mo - Basilica
10:00 Santa Messa Cappella SS.mo - Cripta
19:00 Santa Messa Basilica
News
Newsletter
Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica per ricevere, direttamente nella tua casella, tutte le notizie e gli aggiornamenti sulla vita sel Santuario.

© 2009-2015 | Santuario Madonna delle Lacrime - Siracusa | C.F. 80003450899
Mappa del Sito | Privacy | Note legali | Area riservata